Tweet This

Annunciato l'S-Day

In risposta al clamoroso successo del V-Day di Grillo, il cui iter ha offerto il seguito alle classiche quattro fasi da parte del potere, è necessaria e pronta una risposta imminente dal Palazzo.
Le quattro fasi di chi cerca di entrare in contatto con i politici italiani sono, cronologicamente, quelle che rispondono ai comportamenti tipici di: ignorare, sbeffeggiare, attaccare e quindi... solo alla fine, quando non si può fare altrimenti, trattare.
Il V-Day è stato prima ignorato, poi deriso, quindi attaccato e infine... trattato con le dovute misure. Nel Nido delle Aquile di Montecitorio si sono riuniti gli alti gradi dell'esercito della Casta, onde mettere a punto la strategia di controffensiva nei confronti degli italiani che vogliono un Parlamento pulito, il massimo di due legislature per gli eletti e la Democrazia Diretta.
In una parola: inammissibile.
Ma ve lo immaginate un Parlamento dove non possono esserci più inciuci, falsi in bilancio, concussioni, clientele e cose del genere? Ma ve le immaginate le tante amanti omo e bisex elette con il metodo delle liste bloccate costrette a tornare in strada per praticare il proprio mestiere? Per non parlare di quella tanta gente che siede da mezzo secolo sugli scranni e che invece, se passasse la volontà degli italiani, dopo massimo una decida d'anni dovrebbe cominciare a lavorare?
È dunque pronto lo "Sti Cazzi-Day"- Vaffanculo a noi? E sti cazzi! -  dove stavolta, al posto di Grillo, il cerimoniere sarà quel Daniele Luttazzi, a suo tempo allontanato dalla Rai ma presto - vedrete - riammesso, che dopo il successo di Grillo ha dichiarato che si tratta di populismo.
Il suo invece cosa è? Portafoglismo?

(Pubbl. Veleno Settimanale 16/09/2007)

Iscriviti alla mia mailing list personale. (No spam, No Ads. Promesso)

* campi richiesti