Tweet This

Lo dicevo io che odio il Natale

Oltre alla casa invasa dal Clan, ad aver avuto una provvidenziale febbre, vomito e cagarella a fischio, come si dice dalle nostre parti; oltre a non essere potuto andare tanto in bicicletta come avrei voluto, letto quanto avrei potuto e scritto quanto avrei dovuto; oltre all’essere andato inutilmente in cerca di mio fratello la sera della vigilia, all’aver retto la botta di separazioni varie ed avariate, e oltre ad aver letteralmente salvato la vita a Silvia, direi che il Natale è andato abbastanza bene.

Soprattutto: è passato.

Sotto col Capodanno adesso. Poi inizieremo un nuovo tema a piacere.

Iscriviti alla mia mailing list personale. (No spam, No Ads. Promesso)

* campi richiesti