Tweet This

Corsa a perdere

Questo è il vero obiettivo della campagna elettorale in corso. Non vorremo mica credere che fascisti da una parte, liberisti dall’altra, precari sparsi ovunque e matrimoni combinati siano stati messi qua e là nelle liste per cercare di aumentare il divario tra i due schieramenti no?
Almeno, se una cosa è veramente trasparente in questa campagna elettorale, ebbene è il fatto che sia Veltroni che Berlusconi l’unica paura che hanno è quella di vincerle, le elezioni.
I conti li sanno fare bene tutti, qui abbiamo davanti cinque anni di recessione, alitalie in crisi, Comunità Europea incazzata nera, Bush che sta per dichiarare guerra all’Iran, il dollaro debole debole e la benzina che aumenta tre volte a settimana e chi più ne ha più ne metta: andare al governo sarebbe un suicidio politico che neanche le proverbiali resurrezioni del Cavaliere potrebbero risolvere. Infatti Prodi se l’è svignata davvero non appena ha potuto.
Almeno, e infatti, diventano finalmente chiare alcune mosse autolesioniste dei due schieramenti. Ma ti pare che se volevano vincere le elezioni facevano a gara per mettere in lista più precari possibili lasciando a casa mostri sacri come Mastella e De Mita, se ne uscivano con battute degne del bagaglino, facevano trapelare fascisti a destra e imprenditori liberisti a sinistra?
Ti pare che Berlusconi mandava in giro Ferrara e si lasciava scappare Casini, e Veltroni si teneva stretta la Binetti e si portava in casa gli arnesi Radicali? Non scherziamo.
Soprattutto, ma ti pare che se volevano vincere le elezioni andavano in giro con lo stesso programma vuoto che stiamo sentendo spiegare male o per niente nei dibattiti televisivi per la disperazione dei conduttori che invece di sentire risposte dai candidati si sentono interrogati su come risolvere la crisi?
A questo punto manca solo l’asso nella manica: Pd e Pdl, una settimana prima delle elezioni, entreranno in silenzio stampa trattenendo il fiato, sperando solo di pareggiare.

(Pubbl. Veleno Settimanale 23/03/2008)

Iscriviti alla mia mailing list personale. (No spam, No Ads. Promesso)

* campi richiesti