Strada sbagliata per il Prodi & Co.

Così si va dritti dritti a fumare nei campi di papavero


Il Partito Democratico, in evidente Emergency, ha scelto la Strada sbagliata per cercare di salvare almeno un minimo di progettualità per la nuova realtà della Sinistra.
Più che il salvataggio di Mastrogiacomo qui ci sarebbe bisogno di Mastro Geppetto, e giù con lavoro di falegnameria varia e avariata. I ferri del mestiere sono, come sempre, la riforma elettorale e Mastella.

Il primo per alzare così tanto il tetto percentuale da rappresentare per accedere alla Camera e al Senato, il secondo perché, da che mondo è mondo, Mastella ha sempre funzionato da tacca di supporto per governi costituendi, in perfetto stile democristiamo.

Naturalmente si deve evitrare di fare la fine di Pinocchio. Il che non è facile, soprattutto con le storie di impeachment attuali, le intercettazioni nascoste e le foto di Corona ancora nei cassetti dei direttori dei quotidiani.

Peraltro il gioco a nascondino di Prodi e D’Alema non regge più, anche perché il bue Rutelli e l’asinello Fassino iniziano a stancarsi di veder erodere le proprie percentuali in questo gioco a ribasso democratico.

Il fatto è che non ci sono più scialuppe di salvataggio, tranne il soccorso di Casini e il suo misero Udc, in quanto la carta Bertinotti è stata spesa e bruciata sull’altare del rifinanziamento in Afghanistan e quella di Pannella si è striminzita a forza di scioperi della fame e affini.

Dunque, ancora una volta, non rimane che la legge elettorale. Si parla di alzare le soglie di sbarramento al 4% per la Camera e all’8% per il Senato, ma siamo ancora lontani dalla soglia che servirebbe. La fusione fredda del Pd è data al 23%, dunque i nuovi sbarramenti devono raggiungere almeno il 20%. Meglio se con premio di maggioranza per arrivare al 51% del totale.
Ma i conti è presto per farli, e poi si sa, il Governo Prodi con i numeri non ci prende poi molto. A proposito: ma il tesoretto che fine ha fatto?

(Pubbl. Veleno Settimanale  15/04/2007)

Iscriviti alla mia mailing list personale. (No spam, No Ads. Promesso)

* campi richiesti