13443183_640925196059947_1158356344653928192_o.jpg

Grazie! Dico sul serio

Non è da tutti decidere di iscriversi a una specie di newsletter, oggi, visto che di richieste di questo tipo siamo sommamente bombardati. Il fatto che tu abbia deciso di iscriverti a questa lista "privata", la mia, mi fa davvero piacere.

Solo due cose, anzi tre.

Prima: è una lista privata sul serio, questa, cioè non verrà mai ceduta ad altri. La gestisco io in prima persona e dunque sono l'unico responsabile. Ti do la mia parola che il tuo indirizzo non verrà mai comunicato ad altri. E se un uomo vale quanto la sua parola... Insomma, ci siamo capiti.

Seconda: non te ne invierò più di una a settimana. Forse meno. Solo in casi proprio speciali potrai riceverne più di una. Ti invierò dunque una email solo quando sentirò il bisogno di entrare in contatto con te e gli altri amici, colleghi e conoscenti che hanno deciso di iscriversi. 

Terza, la più importante: questa lista nasce per rimanere in contatto senza l'intermediazione dei social network. Il che significa due cose: a) le mie email ti verranno inviate da un vero indirizzo (il mio: dunque per cortesia anche tu non darlo ad altri così come io non farò mai col tuo); b) puoi invece usare il mio indirizzo email per scrivere privatamente a me. Davvero: risponderò a ognuno. Altrimenti che scambio sarebbe?

Tutto questo per spiegarti i criteri che mi portano dritto alle ultime due comunicazioni.

Bonus 1: mai e poi mai questa lista servirà a "vendere" qualcosa. Altra promessa.

Bonus 2: sarà solo ed esclusivamente per rimanere in contatto, raccontando e parlando di qualcosa che - si pensa - conti, e per evitare l'anomia dei contatti frenetici da social network. 

Davvero, grazie sul serio per la fiducia.

Valerio