Ciao

Questo è il mio sito personale

(ciò significa, in poche parole, che oltre agli articoli e ai libri e a tutto il resto, potresti trovarci anche cose che non c'entrano nulla. E che in fin dei conti sono il meglio)

È ora di un po' di violenza

Altro che petardi allo stadio e un anno di galera: qui si deve rivedere tutta la giurisprudenza della comunicazione politica e di quella giornalistica, per non parlare di quella sportiva. Per un tifoso juventino che va in prigione per aver esploso un petardo allo stadio ci sono tanti "nazionali" che rimangono a piede libero. E non parliamo di Materazzi, ma di Bossi, Mazza, Grillo, Prodi...
Ha iniziato il garibaldino verde in pensione della Lega, settimane addietro, a tirare fuori la storia del fucile, quindi hanno addossato a Grillo la responsabilità di una sommossa popolare, quindi Mazza, al Tg2, che ha parlato di grilletti riferendosi a quelli veri, mica ai seguaci del comico genovese. Poi ci ha pensato Prodi - con giubilo dell'antiproibizionista Pannella - a riabilitare i tranquillanti e gli eccitanti.
Per un Valium che si addormenta, un Grillo che salta, grilletti che strillano e grilletti che scottano per essere premuti, una cosa è certa: in autunno avremo un cortocircuito. E non tanto per l'energia elettrica con la quale pare che siamo di nuovo alla canna del gas (di Gazprom), né per il petrolio che va alle stelle mentre il dollaro scende sotto i livelli minimi con l'euro, tanto meno per la prossima Finanziaria sulla quale Padoa Schioppa (appunto) ha già iniziato a dare i numeri e ancora meno per i mutui che tanto chi mai più potrà permettersi di accenderne uno? Non succederà nulla neanche per la protesta di Mastella che chiede ai ministri di Prodi di non marciare contro il governo in carica (il che, se avvenisse, sarebbe la prima volta da che Prodi è entrato in politica), e non succederà nulla neanche in merito a presunte spallate da parte di Berlusconi, almeno fin tanto che a spronare le truppe del centrodestra sarà ancora quel pasionario rosso di Paolo Guzzanti.
Qui si rischia molto di più: si rischia che malgrado la Juventus non vinca più, l'Inter ancora una volta uscirà di soppiatto dalla Champion's League.

(Pubbl. su Veleno Settimanale del 23/09/2007)

Iscriviti alla mia mailing list personale. (Cioè: no spam, no Ads. Insomma un contatto diretto vero)

* indicates required

Il Codice da Prodi

Annunciato l'S-Day