Ciao

Questo è il mio sito personale

(ciò significa, in poche parole, che oltre agli articoli e ai libri e a tutto il resto, potresti trovarci anche cose che non c'entrano nulla. E che in fin dei conti sono il meglio)

Oltre la propaganda: oggi in trasmissione

Come è possibile andare oltre la propaganda - che di questo si tratta - dei mezzi di informazione tradizionale? Come è possibile cercare di capire - oltre che essere meramente (e malamente) informati - quale è la portata delle cose che accadono nel mondo?

Queste sono le domande principali alle quali cercheremo di rispondere nella trasmissione odierna di Noi Nel Mezzo (in diretta streaming alle 16 sul nostro sito, in audio e video). E cercheremo di farlo, come al solito, prendendo spunto da quanto accaduto, di rilevante, nel corso della settimana appena trascorsa.

Facile mettere a fuoco i temi più importanti, a livello globale così come necessariamente locale, tra quelli che sono accaduti nei giorni passati. Basta, in primo luogo, far tornare alla memoria ciò che abbiamo letto e ciò che abbiamo visto sui media di massa, e questo unicamente per quanto riguarda alcune, tra le tematiche importanti. E in secondo imprescindibile luogo, bisogna fare ricerca sui media non allineati: è ciò che facciamo ogni giorno, in redazione, per scovare ciò che succede di importante ma che non viene affrontato affatto (o come sarebbe giusto) su giornali e televisioni a grande diffusione. I motivi sono ovvi, almeno per chi è abituato a frequentare queste pagine. È molto spesso proprio nelle notizie meno presenti in agenda setting tradizionale che si annidano tante risposte di eventi magari occorsi mesi o anni addietro e che oggi invece possono essere interpretati a dovere (cosa della quale l’establishment e i suoi mezzi di propaganda ben si guardano dal fare, naturalmente).  (…)

(per Ribelle Quotidiano)

Iscriviti alla mia mailing list personale. (Cioè: no spam, no Ads. Insomma un contatto diretto vero)

* indicates required

Google condannata in primo grado (campanello di allarme)

La (giusta) battaglia per la legalità non basta. Ecco i perché.