Ciao

Questo è il mio sito personale

(ciò significa, in poche parole, che oltre agli articoli e ai libri e a tutto il resto, potresti trovarci anche cose che non c'entrano nulla. E che in fin dei conti sono il meglio)

E neanche si usa più l'olio

No, non parleremo di Fini e della ulteriore svolta berlusconiana, anche perché l’apostata più che rinnegare ora si è dato anche alla sodomia: come altro immaginare gli elettori di An che subiscono appecoronati le eiaculazioni di Fini da almeno quindici anni? Peraltro a secco, così, da un momento all’altro, senza neanche un goccio d’olio di ricino per facilitare l’impresa.
Molto più interessante ciò che accade al di fuori dal sanitarium di An. Per una Vezzali che si lascia toccare da Berlusconi, e un Vespa che si lascia coinvolgere dalla Fede nel premier, un Lerner che rischia il posto a La7 lasciando lanciare strali contro Telecom nella sua trasmissione, qui c’è veramente tanto altro da segnalare. Il crollo dell’unipolarismo con la rediviva Russia, il crollo del liberismo con gli interventi statali americani, il crollo dei prezzi del petrolio senza quello della benzina, del consumo di pane e pasta mentre secondo la Fao sono 925 milioni gli affamati nel mondo e il crollo dei maestri nelle aule mentre i dati parlano di alto analfabetismo in Italia.
Che volete che sia un fallimento di Alitalia quando non c’è più nessuno che si può permettere un biglietto per la compagnia di bandiera?
Ma la cosa più bella sono le carceri in esubero perenne (sentito Alfano?) e il fatto che mentre povere zoccole romene vengono multate per il meretricio sulla Salaria, gli spazi più importanti che le pagine dei quotidiani on-line dedicano all’argomento sono quelle relative alla ex del Grande Fratello, Raffaella Fico (un nome, un programma) che senza leggere giornali né ascoltare radio ne sapere che cazzo succede nel mondo, mette in vendita la sua verginità - letteralmente - per la modica somma di un milione di euro.
Ora ci si chiede, la multa sulla prostituzione è a tariffa secca oppure a scaglioni come l’Irpef?
Cioè, sempre di 500 euro si tratta sia per un servizietto alla inclusive da 35 euro che per un servizione come quello che vende la Fico da un milione? E la parcella? La parcella del ginecologo che attesti la verginità chi la paga? O torneranno a sventolare in piazza le lenzuola da prima notte come gli striscioni fuori da Montecitorio?

(Pubbl. su Veleno Settimanale del 21/09/2008)

Iscriviti alla mia mailing list personale. (Cioè: no spam, no Ads. Insomma un contatto diretto vero)

* indicates required

Un pompino e passa tutto (o non proprio)

Un esperimento col buco