Ciao

Questo è il mio sito personale

(ciò significa, in poche parole, che oltre agli articoli e ai libri e a tutto il resto, potresti trovarci anche cose che non c'entrano nulla. E che in fin dei conti sono il meglio)

Il Walter-Ego della Sinistra /2

Lo si sapeva da cinque anni almeno. Lo si sapeva ancora prima che Prodi decidesse di presentarsi come Premier alle elezioni ultime scorse.
Il candidato futuro premier del Centrosinistra sarebbe stato il radical chicchissimo Walter Veltroni. Il quale ha lavorato benissimo. Si è messo alla testa di Roma - poche grane, fuori dalla politica che conta, elezione diretta, riflettori puntati addosso come conseguenza delle meraviglie della Città Eterna - ed è stato a guardare.

Soprattutto ha scelto bene nel voler vedere passare il cadavere di Prodi innanzi a sé, prima di decidersi a raccogliere i resti dello sfacelo con l’investitura del messia che tutto sistema.
Non stupisce dunque la dichiarazione di D’Alema a Ballarò di ieri sera, né quella di Fassino di stamattina. Si tratta infatti di un cosa dovuta. Più che altro un’ultima spiaggia per cercare di recuperare il consenso che nel Centrosinistra non c’è più da un pezzo e una scialuppa di salvataggio per il costituendo Partito Democratico che appare morto ancor prima di aver visto la luce.
Ma perché Veltroni? Per un motivo semplice.

Veltroni è un volto nuovo, non ancora bruciato dalla politica vera, ed è l’unico che può dare agli elettori di Centrosinistra il motivo, peraltro unico anch’esso, per (credere di poter) scommettere una ulteriore volta sul sitema politico attuale: il volto, il contenitore.

Come sappiamo e dobbiamo tenere a mente, Veltroni, dal punto di vista politico non rappresenta nulla di nuovo, né i sistemi attraverso i quali ha avuto questa investitura sono diversi da quelli che tanto avversiamo.

Ancora una volta parte della politica italiana vuole utilizzare il mezzo del cambiamento dell’involucro per continuare a far perseverare il contenuto fasullo che andrà a contenere.

Il “sistema - lo sanno gli uomini più lucidi - non si cambia cambiando le persone, ma cambiando il sistema stesso”.

Iscriviti alla mia mailing list personale. (Cioè: no spam, no Ads. Insomma un contatto diretto vero)

* indicates required

Dopo Finanza e Polizia chi sarà a saltare?

“Disoccupazione in calo”: occhio, non facciamoci prendere in giro