Ciao

Questo è il mio sito personale

(ciò significa, in poche parole, che oltre agli articoli e ai libri e a tutto il resto, potresti trovarci anche cose che non c'entrano nulla. E che in fin dei conti sono il meglio)

Ci vuole giusto un viaggio in treno...

Ma quale aereo. Sospesi nel nulla, nel non luogo, incastrati vicino a qualche yankee da 150 kilogrammi in classe economy per non parlare dei panini gelidi. Qui ci vuole un viaggio in treno. Bisogna sentire le rotaie che scorrono, vedere i paesaggi che cambiano e soprattutto sapere che null’altro che lasciarti trascorrere puoi, che nulla puoi risolvere, che nessuno, anche ti chiamasse, potrebbe distoglierti dal tuo viaggio.

Ecco, ci vuole appunto il viaggio dei prossimi due giorni in treno per eliminare un po’ di tossine, rimettere a posto le idee tra iPod, giornali, un pranzo scorrevole, e quegli ultimi saggi da finire.

Arriva puntuale, fortuna, che qui tra mail, relazioni, telefonate telefonate telefonate, business plan, esami, ritenute d’acconto, ragazzi da pagare, trasmissioni da far quadrare. Una da inventare e un paio di cose da disegnare….

Yes, bisogno di treno. Se non altro per cercare di buttare giù due cose da dire all’intervento che devo fare a Giornalismo 2.0.

(mi sa che andrò a braccio…) 

Iscriviti alla mia mailing list personale. (Cioè: no spam, no Ads. Insomma un contatto diretto vero)

* indicates required

Giornalisti (si fa per dire)

Un po' di rassegna stampa