Ciao

Questo è il mio sito personale

(ciò significa, in poche parole, che oltre agli articoli e ai libri e a tutto il resto, potresti trovarci anche cose che non c'entrano nulla. E che in fin dei conti sono il meglio)

Era tutta colpa di Berlusconi (pubbl. Veleno Settimanale 18/05)

Dopo tangentopoli e calciopoli, ora è la volta delle altre ..opoli

Allora era vero: caduto Berlusconi, nell’ordine sono caduti Provenzano e Moggi, ed è caduto persino Buffon dall’alto dei suoi quasi due metri di statura.
Dopo Tangentopoli, affittopoli, votopoli e bancopoli ora anche calciopoli. E visto che l’estate è vicina si prospetta anche una bella ombrellopoli: i prezzi delle spiagge italiane sono aumentati del 14%, qualche bubbone sotto agli ombrelloni ci deve pur essere, per forza.
Eppure tutto questo è il male minore. Il Wall Street Journal poco prima delle elezioni titolava con grande deontologia professionale e trasversalismo politico “Don Coglioni”, riferendosi, ovviamente, al premier che fu.
Prodi non appena eletto ha dimostrato immediatamente, invece, la “serietà” cui faceva appello poco prima del voto facendo eleggere un Comunista alla Camera e un Democristiano al Senato – in perfetto stile rifondatore - e mentre Rutelli e D’Alema stanno ancora facendo a morra cinese per le restanti poltrone, come primo cittadino della Repubblica Italiana è stato eletto un uomo di altissima statura morale, che dall’alto dei suoi 81 anni, è stato sorpreso con le mani nel sacco facendo la cresta di settecento euro sul biglietto aereo per Bruxelles a ogni volo verso la sede della Comunità Europea dove rappresentava gli italiani: comprava voli low coast (con grande senso dello Stato nei confronti della compagnia di bandiera italiana) e si faceva rimborsare la tariffa piena dei voli di linea. Ecco: questo è il Primo Cittadino italiano, e poi dice che gli italiani sono tutti mafiosi…
Ma c’è anche qualche bella notizia. L’aviaria evidentemente è stata debellata, visto che non se ne parla più su nessun quotidiano: gli uccelli infetti hanno voltato le ali verso altri lidi solamente a vedere la quantità di scatole di Tamiflu che il Governo italiano ha acquistato per mezzo dell’ex Ministro della Salute Storace, epurato poco dopo aver mandato in porto una delle più colossali operazioni finanziarie a uso e consumo della Casa farmaceutica più importante del mondo (nei quadri dirigenti della quale compare nientemeno che Colin Powell).
Cosa sta succedendo in questo corto-circuito pre-estivo?
Ah, già: ci avviciniamo alle Notti Magiche dei Mondiali, e si sa, con un pallone che rotola, si riescono a ipnotizzare intere nazioni.

Iscriviti alla mia mailing list personale. (Cioè: no spam, no Ads. Insomma un contatto diretto vero)

* indicates required

Parola per Parola

71 anni da oggi sei nato. E io da te. Grazie.